Progetto ABBaCo “Sperimentazioni pilota finalizzate al restauro ambientale e balneabilità del SIN Bagnoli-Coroglio”

ENEA partecipa al Progetto ABBaCo “Sperimentazioni pilota finalizzate al restauro ambientale e balneabilità del SIN Bagnoli-Coroglio” finanziato dal MIUR. Il grande progetto porterà alla bonifica e restauro ambientale dell’area e alla sua restituzione alla comunità.

Il Progetto ABBaCo, coordinato dalla Stazione Zoologica “Anton Dohrn” e svolto in collaborazione con altre eccellenze campane e italiane nel campo della ricerca ambientale, si prefigge di identificare e sperimentare azioni innovative mirate al recupero ambientale del tratto di costa antistante l’area di Bagnoli-Coroglio. Partendo dalla definizione dello stato ambientale dell’area relativamente al periodo pre-industrializzazione e passando attraverso la caratterizzazione dello stato attuale di contaminazione tramite l’analisi chimico-fisica dei sedimenti, misure di bioaccumulo e saggi ecotossicologici, si potrà procedere alla bonifica dell’area e al suo restauro ambientale.
In particolare, ENEA sarà impegnata nell’esecuzione delle analisi chimiche che permetteranno di definire la contaminazione presente, ma anche di valutarne l’evoluzione nel tempo tramite tecniche di geocronologia e di ricostruzione della dinamica sedimentaria.
Per il restauro ambientale dell’area verranno appositamente studiate soluzioni ad hoc, quali il reimpianto di praterie di posidonia e di altre specie, nuove tecnologie ambientali quali la bioremediation e la bioaugmentation.
Le operazioni saranno accompagnate da una continua verifica delle azioni di decontaminazione, recupero, risanamento e ripristino e del successo del recupero ecologico e funzionale dell’area.